Visite: 300

Le insegnanti e gli alunni delle classi quarte della scuola primaria “Beato Odorico” e le docenti e gli alunni delle sezioni gialla e arancione della scuola dell’infanzia “Le Margherite” dell’IC Zoppola hanno partecipato e vinto il concorso indetto dall’associazione WWF di Trieste, inerente il progetto “Magia d’ali”. Gli alunni delle classi IV A e IV B della scuola primaria “Beato Odorico” di Zoppola hanno seguito un progetto portato avanti dalle docenti di classe che ha permesso ai ragazzi di comprendere, mettendosi in gioco in prima persona, quanto sia importante la salvaguardia di specie animali, quali rondini, rondoni, balestrucci, picchi ed api, per mantenere inalterati nel tempo, ecosistemi particolari, presenti nella nostra regione e nel territorio del pordenonese. Il premio è stato assegnato per l’interessante ricerca sulle specie di picchio e per l’originale e divertente gara culinaria a squadre sui temi api e avifauna, il tutto documentato e narrato dai bambini in un video. Anche gli alunni e le insegnanti delle sez. gialla e arancione della scuola dell’infanzia “Le Margherite” di Zoppola sono stati premiati per la partecipazione allo stesso concorso per i percorsi educativo-didattici multidisciplinari svolti nel corso dell’anno sui temi avifauna e api, ben documentati da due video. I piccoli alunni hanno potuto approfondire l’avifauna del territorio: londoncini, cinciallegre, merli, poiane ed api. Questo ha permesso di sensibilizzare i bambini al rispetto e alla salvaguardia di alcune delle specie che sono importanti per l’ecosistema ed educarli ad avere atteggiamenti corretti per la cura dell’ambiente naturale e gli esseri viventi. Tutti gli alunni coinvolti sono stati premiati per il loro impegno e l’entusiasmo che traspare dai loro elaborati. I premi consistono in libri gentilmente donati dalle Edizioni EL e dalla libreria Ubik, nonché in piastrelle-quadro dipinte appositamente dall’artista Flavio Strolego e pennarelli per le scuole dell’infanzia, oltre a un “Diploma di Amico della Natura”.

 

 

 

Torna su